Contattaci subito: 0039-0925-22821

COMPARTO SOTT’OLIO

Questa linea di produzione prevede le stesse fasi del processo produttivo necessario per la linea sotto sale finchè non sia trascorso il necessario periodo di “maturazione“ del pesce, all’interno, questa volta, di contenitori da 25 kg.

Successivamente questo viene convogliato nei tavoli di lavorazione, dove il pesce è pronto per essere prima eviscerato e poi ripulito. Qui alcuni operatori assolvono manualmente all’eviscerazione avvalendosi dei relativi tavoli di lavorazione e rendendo possibile la pelatura e la centrifuga in salamoia.

Il processo di pelatura per intero comprende tre passaggi e,di conseguenza, la pelatrice possiede tre tramoggie, tre vasche per il contenimento della salamoia che, all’interno delle prime due di queste, viene riscaldata e tre pompe posizionate in un vano sotto la vaschetta di prima raccolta all’interno del quale si trova il quadro elettrico.

Il riscaldamento della salamoia all’interno delle prime due vasche avviene con l’ausilio di vapore a perdere e le temperature all’interno delle due vasche sono regolate da due termostati.

La fase di centrifuga si avvale di una macchina per la idroestrazione delle acciughe. Il pesce così ottenuto viene posizionato sul secondo tavolo,cosiddetto “tavolo per pesce centrifugato”,in maniera tale da essere pelato a vapore.

La fase successiva riguarda la sfilettatura delle acciughe,che viene assolta manualmente da alcuni operatori avvalendosi dei relativi tavoli di lavorazione, provvedendo all’estrazione delle lische dalle acciughe pelate e preparandole per la loro sistemazione all’interno dei vasetti.

La fase di confezionamento avviene su un tavolo con piani sfalsati, disposti centralmente e utilizzati rispettivamente per il trasporto dei vasetti da destinare alla colmatura.

Per il riempimento e la chiusura dei vasetti il processo si avvale di una macchina automatica (aggraffatrice/colmatrice),utilizzando in questa fase un’ apposito gruppo dosatore delle giuste quantità di olio. I prodotti preconfezionati così ottenuti (vasi,barattoli,ecc…) vengono inviati attraverso appositi nastri trasportatori ad una macchina idonea per il loro lavaggio e la loro asciugatura. Il prodotto viene completato attraverso l’etichettatura, operata da un’ulteriore macchina che posiziona le etichette autoadesive laterali e sul tappo con sigillo di garanzia sui vasi confezionati,e la codificazione,con idonea macchina a getto d’inchiostro,della scadenza e del numero di lotto.

L’ultima fase del ciclo di produzione riguarda l’imballaggio del prodotto che viene effettuato attraverso una confezionatrice fardelli con film retraibile.

I prodotti così ottenuti, sotto sale e sott’olio, accuratamente confezionati e imballati, sono pronti per essere immessi sul mercato.

Quanto descritto finora rappresenta sia l’attuale processo produttivo che quello a regime, che tuttavia si avvarrà di taluni macchinari che verranno opportunamente elencati successivamente.